LIVE TO TELL

LIVE TO TELL – Gli articoli ed esperienze fotografiche

Fotografia: Sulle tracce del pittore Giovanni Segantini

Giovanni Segantini è stato un pittore di origini trentine che nelle sue opere ha interpretato in chiave assolutamente personale il Divisionismo italiano, un linguaggio artistico molto particolare che ricerca nell’aura

Fotografia naturalistica in autunno nel Parco Nazionale del Gran Paradiso

Le fotografie dal nostro ultimo tour autunnale nel Parco Nazionale del Gran Paradiso

Disegnare fa bene alla fotografia

Il disegno come strumento per migliorare il nostro modo di fotografare.

Dalle Tre Cime di Lavaredo al Monte Popera

“Non esistono brutte montagne” Sono un po in ritardo con la pubblicazione delle fotografie degli ultimi tour, ma in questo mese vedremo di recuperare. Le luci di questa, appena terminata,

Parco Fotografico Trentino e Parco Naturale Adamello-Brenta insieme per una “Bellezza Accessibile”

Grazie alla collaborazione di Parco Fotografico Trentino e Parco Naturale Adamello-Brenta nascono i “Percorsi per una bellezza accessibile“. Un’iniziativa espressamente dedicata alle persone con disabilità e a ridotta mobilità, in

In montagna per guardare e fotografare le stelle

Fotografare di notte, una passione ricca di emozioni

Fotografare in tenda

Perché i fotografi portano tutto quel peso in montagna? La gita che sto per raccontarvi si svolge al lago di Campo in Val Daone, una laterale delle Valli Giudicarie nel

Aperte le iscrizioni a Fotografare il Parco

Al via il concorso internazionale “Fotografare il Parco”, promosso dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise, patrocinato da Alparc (Rete delle Aree Protette Alpine)

Etica nella fotografia di reportage: Mentire con una didascalia.

Lewis Hine diceva: “la fotografia non sa mentire, ma i bugiardi sanno fotografare”. Forse avrete sicuramente già letto di questo argomento. In questo spazio non ne ho mai parlato, colpa

Best of Dolomites: Pale di San Martino dove la Natura dipinge con la neve

Bastano quattro giorni per fotografare diversi ambienti di un massiccio dolomitico? La risposta è no, però se si scelgono i giusti itinerari si possono almeno osservare e fotografare due versanti